<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=341816339852226&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

 

 

PROTOCOLLO SANITARIO, VITA A BORDO E INGRESSO IN CILE

Stagione 2021-2022

Per fare in modo che l'esperienza di navigare con Australis attraverso la Patagonia sia indimenticabile, è importante conoscere le procedure che verranno applicate nella stagione in corso, privilegiando la tranquillità e la sicurezza sanitaria dei nostri ospiti e dei membri dell’equipaggio.

Ogni passeggero riceverà un kit di biosicurezza con mascherine e un gel alcolico individuale per un corretto utilizzo durante il viaggio.

protcolos3

A BORDO DELLA VENTUS AUSTRALIS

Gel1
GEL ALCOLICO

La nave dispone di dispenser di gel alcolico senza contatto per la disinfezione periodica delle mani.

Temperaturas1
TEMPERATURA

Controllo e registrazioni quotidiane sulla temperatura per tutti gli ospiti e membri dell'equipaggio.

Aire2
VENTILAZIONE

La nave utilizza un sistema di ventilazione a ionizzazione bipolare (Plasma air).

Restaurante1
RISTORANTE

Abbiamo sostituito durante le colazioni e i pranzi l’abituale sistema a buffet con il servizio ai tavoli.

Limpieza1
DESINFEZIONE

La disinfezione di tutte le aree sono stati rafforzati dopo ogni attività e alla fine di ogni giornata.

Mascarilla1
MASCHERINA

L'uso della mascherina sarà obbligatorio in tutti gli spazi pubblici chiusi della nave.

zodiac-2-1

DURANTE LE ESCURSIONI:

L'uso della mascherina sarà obbligatorio nelle riunioni in cui verranno date le istruzioni prima dello sbarco, e durante il trasferimento nei gommoni “Zodiac”. Gli sbarchi nei gommoni “Zodiac” si svolgeranno in turni successivi e limitando il numero di passeggeri in ogni trasferimento a terra. Una volta a terra, e dopo le indicazioni sull'escursione, l'uso della mascherina sarà volontario, visto che saremo all'aperto. Si raccomanda di mantenere una distanza adeguata tra i compagni di escursione.

Sarà richiesto il corretto utilizzo della mascherina ogni volta che il gruppo si riunirà per ricevere istruzioni e spiegazioni da parte delle nostre Guide di Spedizione.

Requisiti di ingresso in Cile per stranieri non residenti (Aggiornato al 5 gennaio 2022.)

- Tampone Molecolare PCR con esito negativo eseguito 72 ore prima dell'imbarco. Nei voli con scalo si fa riferimento all'ultimo imbarco. Nel caso di ingresso via terra, il prelievo del campione non deve essere anteriore a 72 ore prima dell'entrata in Cile. Il tampone è richiesto a partire dai 2 anni di età.

- Compilare elettronicamente il modulo "Autodichiarazione di Viaggio" 48 ore prima dell'imbarco, inserendo: recapiti personali, stato di salute riferito all’ultimo periodo e motivo del viaggio. La compilazione del modulo genererà un codice QR, strumento di verifica. Il codice QR può essere ottenuto sul sito www.c19.cl.

- Essere in possesso di un’Assicurazione sanitaria e copertura spese mediche per viaggi all’estero, con una copertura minima di USD$ 30.000, che preveda la copertura di qualsiasi spesa derivante da contagio da Covid-19.

- Piano vaccinale completo da convalidare sul sito mevacuno.gob.cl prima dell’ingresso in Cile, necessario per ottenere il Pass sanitario di mobilità. Il termine per l'approvazione del Piano vaccinale sarà comunicato al viaggiatore al momento della domanda, entro comunque 30 giorni. I bambini di età inferiore ai 6 anni e i viaggiatori che rientrano in una delle eccezioni elencate nel Decreto 295 del 2021 del Ministero dell'Interno possono entrare in Cile indipendentemente dal loro stato di vaccinazione. Devono rispettare una quarantena obbligatoria di 7 giorni.

- I viaggiatori di età superiore a 2 anni che arrivano in Cile devono sottoporsi al tampone PCR al punto di ingresso. Coloro che sono in possesso di un Piano Vaccinale completo, devono rispettare una quarantena fino a quando il risultato del test sarà negativo. I viaggiatori che non sono in possesso di un Piano Vaccinale completo devono rispettare una quarantena obbligatoria di 7 giorni, anche se il risultato della PCR è negativo. Tutti i viaggiatori che entrano in Cile devono rispettare il monitoraggio obbligatorio di 10 giorni.

- L'attesa del risultato del test PCR può avvenire all'aeroporto di Santiago o all'indirizzo dichiarato, hotel o residenza nella città di destinazione, che può essere Santiago o qualsiasi altra città sul territorio nazionale.

- Gli stranieri non residenti che, nei 14 giorni precedenti, hanno soggiornato in uno dei seguenti paesi africani: Sudafrica, Zimbabwe, Namibia, Botswana, Lesotho, Eswatini e Mozambico, non potranno entrare in Cile.

- I cittadini cileni, gli stranieri residenti e gli stranieri non residenti che rientrano in una delle eccezioni previste dal Decreto 102 del Ministero dell'Interno, non hanno bisogno di stipulare una polizza assicurativa sanitaria. Per poter accedere all’imbarco devono essere in possesso di un Tampone PCR negativo e un’autodichiarazione.

- I cileni e gli stranieri residenti che sono stati in Sudafrica, Zimbabwe, Namibia, Botswana, Lesotho, Eswatini e Mozambico devono sottoporsi a una PCR di ingresso e rispettare una quarantena di almeno sette giorni, indipendentemente dal risultato negativo della PCR e dallo stato di vaccinazione.

Le informazioni riportate sono una riproduzione di quelle pubblicate sul sito ufficiale di Chile Travel del Servizio Nazionale del Turismo (https://www.chile.travel/en/traveltochileplan/). Raccomandiamo ai passeggeri di controllare periodicamente le informazioni disponibili, poiché sono soggette a aggiornamenti e nuove disposizioni stabilite dalle autorità cilene.  Vi suggeriamo a questo proposito di consultare i siti ufficiali disponibili in rete e di verificare la data di aggiornamento delle informazioni : https://saludresponde.minsal.cl - www.chile.travel/en/traveltochileplan - https://www.gob.cl/coronavirus/pasoapaso/.